Tartufi Freschi

Hai difficoltà con l'ordine? Chiamaci +39 0872 889106

Tartuficoltura

S.Z. Tartufi - Tartuficoltura

Il tartufo, un investimento per il futuro

Supportati da una lunga esperienza di oltre trent'anni nel settore del tartufo, offriamo i nostri servizi che coprono l'intero processo di produzione del tartufo, dalla coltivazione al piatto.

Il settore agricolo attraversa continue crisi, ed allora perché non pensare ad una nuova forma di coltivazione di un prodotto di alta qualità come il tartufo con domanda sempre crescente da parte del mercato?

Il tartufo, fino a poco tempo fa raccolto come specie selvatica, è ora una coltura redditizia che si adatta a terreni poveri e non interessanti dal punto di vista dell'agricoltura tradizionale.

La S.Z. Tartufi può offrirvi assistenza sin dalle prime fasi di messa a punto della vostra coltivazione privata di tartufi, con la possibilità di fornirvi piante micorizzate e certificate sia di tuber Aestivum che di tuber Melanosporum in collaborazione con vivai specializzati ma anche strumenti innovativi per migliorarne la produzione.

Nella tartuficoltura, da sempre si è cercato di studiare la correlazione tra la pianta e l'ambiente esterno per cercare di ricreare il giusto habitat e garantire un sicuro successo.

In Italia le esperienze di tartuficoltura fino ad oggi si sono limitate alla messa a dimora delle piante tartufigene e magari all'allestimento di un impianto di irrigazione per le stesse da utilizzare nelle stagioni troppo secche. Se però ci confrontiamo con altri paesi europei leader in questo settore, ci rendiamo subito conto che abbiamo ancora molto da imparare. Ad esempio in Spagna, lo Stato ha fortemente sovvenzionato lo sviluppo della tartuficoltura e le ricerche universitarie per aumentare e migliorarne la produzione di tartufi nelle coltivazioni. Con questa politica, lo stato è riuscito a contrastare lo spopolamento di aree montane rendendole altamente produttive e, non a caso oggi la Spagna è il primo produttore mondiale per il tartufo nero pregiato con una produzione record registrata nel 2017 pari a 40 tonnellate in una sola provincia. Una delle tecniche da loro utilizzate si basa sull'utilizzo di un substrato per aiutare le piante tartufigene a migliorare il loro rendimento.

In particolare, il substrato da noi proposto, è finalizzato a potenziare il micelio e la micorriza nelle piante tartufigene, contrastare la contaminazione da parte di altri funghi indesiderati e migliorare la produzione di tartufo. La tecnica è piuttosto semplice e consiste nel creare delle buche intorno alla pianta tartufigena dal diametro di circa 20/25 cm e profonde circa 30 cm, ricoprirle per il 70% di questo composto, aggiungere delle spore di tartufo e ricoprirle con la stessa terra.

Il composto di torba e calcio assicurerà l'ideale grado di umidità al terreno e la sua sofficità permetterà ai tartufi di crescere con forme più tondeggianti in un ambiente con PH vicino a 7,5.

Siamo inoltre in grado di fornirvi le spore di tartufo da integrare alla vostra tartufaia, sia in polvere che "pronte all'uso" già diluite in acqua. Materiale importantissimo per la riuscita dei frutti nella vostra tartufaia!